Sa Manufica - Potente amuleto di corallo e argento molto usato in Sardegna
Condividi con i tuoi amici

Sa Manufica, gesto scaramantico, amuleto e portafortuna contro malocchio e malasorte

Dynamic auto Quartu

In Sardegna è conosciuta come Sa Manufica o Sas Ficcas, e in entrambi i casi si può attribuire sia al ciondolo portafortuna o amuleto sardo, sia al gesto scaramantico meglio conosciuto come “fare le fiche”.

Le origini della Manufica, si perdono in tempi lontani, infatti già le antiche popolazioni di Greci e Romani le attribuivano un significato dispregiativo, come attestano numerose pitture su pareti e su vasi.

Anche in passato le si attribuivano inoltre poteri benefici e i ciondoli o monili in genere, venivano realizzati con la classica forma di manufica, sia con metalli nobili quali oro e argento, sia con materiali poveri quali osso, corno, legno di fico ma anche in madreperla, cristallo di rocca, oppure con il corallo stesso che, dato il suo potere salutare e protettivo, ne rafforzava il potere.

Il nome manufica deriva proprio dalla forma tipica di questo amuleto, che rappresenta appunto una manina dal pugno chiuso con la particolarità del pollice stretto tra l’indice e il medio. Un gesto scaramantico che nelle credenze popolari serve ad allontanare le influenze negative, la malasorte ed il malocchio.

Conosciuto praticamente in tutto il mondo, in molte culture è andato via via perso o sostituito da altri oggetti. In Sardegna invece non è mai stato abbandonato, è invece stato integrato nella cultura popolare sarda, diventando un oggetto di uso comune.

SAS FICCAS AMULETO SARDO

Ancora oggi è molto utilizzato nell’isola, in particolare ad Orgosolo e in tutta la Barbagia in generale. In Sardegna è usanza donare questo amuleto ai neonati, e di  solito viene appeso sulla culla o direttamente sui vestitini dei bambini.

La manufica simboleggia la fusione degli organi genitali maschili e femminili, e nella tradizione popolare sarda viene considerato un potentissimo amuleto. Paragonabile a Su Coccu, anche questo sarebbe in grado di assorbire le energie negative assumendo una funzione protettiva contro invidia e malocchio. Una volta terminata la sua autonomia l’amuleto dovrebbe spezzarsi sotto l’influsso degli effetti negativi e una volta assolto al suo compito, che talvolta dura anche tutta la vita, viene offerto in dono ai vari santi protettori.

Sas ficcas talvolta, possono anche essere inserite all’interno delle Pungas, un’altra tipologia di amuleti portafortuna sardi, per amplificarne ulteriormente gli effetti benefici.

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici.
Per non perderti le prossime novità attiva la campanella delle notificheseguici sui nostri canali social.

Curiosità, storia e cultura della sardegna

Le Panas e la leggenda dei 7 anni di condanna dopo la morte
Le Panas e la leggenda dei 7 anni di condanna dopo la morte
Il pecorino più grande al mondo è sardo, il “Gigante del Cedrino”
Il pecorino più grande al mondo è sardo, il “Gigante del Cedrino”
Le “Janas”, creature magiche della mitologia sarda a metà tra fate e streghe
Le “Janas”, creature magiche della mitologia sarda a metà tra fate e streghe
I Barracelli – Il corpo di polizia più antico d’Europa
I Barracelli – Il corpo di polizia più antico d’Europa
La Divina Commedia in sardo, un capolavoro di Pietro Casu
La Divina Commedia in sardo, un capolavoro di Pietro Casu
La Casa Campidanese, caratteristiche abitazioni in terra cruda
La Casa Campidanese, caratteristiche abitazioni in terra cruda
Lo Spuligadentes – Curioso gioiello e amuleto sardo
Lo Spuligadentes – Curioso gioiello e amuleto sardo
Sa Genti Arrubia, l’altro popolo della Sardegna
Sa Genti Arrubia, l’altro popolo della Sardegna
L’incantevole Faro di Punta Sardegna, il guardiano bianco
L’incantevole Faro di Punta Sardegna, il guardiano bianco
Il Dogo Sardo – Storia e caratteristiche dell’antico cane sardo
Il Dogo Sardo – Storia e caratteristiche dell’antico cane sardo
La spiaggia del relitto di Caprera e il naufragio del motoveliero Trebbo nel 1955
La spiaggia del relitto di Caprera e il naufragio del motoveliero Trebbo nel 1955
Il Giardino botanico Maidopis, oasi naturale circondata dalla foresta dei Sette fratelli
Il Giardino botanico Maidopis, oasi naturale circondata dalla foresta dei Sette fratelli
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
Samuele Stochino, la Tigre d’Ogliastra – Storia di un soldato diventato bandito
Samuele Stochino, la Tigre d’Ogliastra – Storia di un soldato diventato bandito
Le gemelle Pierangeli, dive del cinema anni ’50 nate a Cagliari
Le gemelle Pierangeli, dive del cinema anni ’50 nate a Cagliari
Il Pa Punyat, il pane fatto coi pugni, un’eccellenza sarda
Il Pa Punyat, il pane fatto coi pugni, un’eccellenza sarda
La pernice sarda, vita e segreti di una specie protetta
La pernice sarda, vita e segreti di una specie protetta
Le cascate di Sos Molinos, nel cuore del Montiferru
Le cascate di Sos Molinos, nel cuore del Montiferru
Il Castello di Sassai – Storia e leggenda di un’antica fortezza
Il Castello di Sassai – Storia e leggenda di un’antica fortezza
La famiglia Sodder, dalla Sardegna all’America, un caso mai risolto
La famiglia Sodder, dalla Sardegna all’America, un caso mai risolto

modi di dire, detti e proverbi sardi

Cos’è “l’Atalanta” per i cagliaritani? ecco cosa significa l’Atalanta in Sardegna
Cos’è “l’Atalanta” per i cagliaritani? ecco cosa significa l’Atalanta in Sardegna
Lampu ti calidi – Frastimos e Irrocos in Sardegna
Lampu ti calidi – Frastimos e Irrocos in Sardegna
Avere “brutta voglia”, un modo di dire usato solo in Sardegna
Avere “brutta voglia”, un modo di dire usato solo in Sardegna
Apribi, ci torrada su lepuri a cuili – Detti e proverbi sardi
Apribi, ci torrada su lepuri a cuili – Detti e proverbi sardi
“Sa Callella” – Impossibile resisterle, alla fine vince sempre
“Sa Callella” – Impossibile resisterle, alla fine vince sempre
La cingomma in Sardegna, e tutti gli altri nomi del chewing gum
La cingomma in Sardegna, e tutti gli altri nomi del chewing gum
Sa roba po certai, l’abbigliamento sardo per litigare
Sa roba po certai, l’abbigliamento sardo per litigare
Cosa vuol dire Mutziga surda, curioso modo di dire sardo
Cosa vuol dire Mutziga surda, curioso modo di dire sardo
Su tasinanta – Esiste solo in Sardegna e solo i sardi sanno cos’è
Su tasinanta – Esiste solo in Sardegna e solo i sardi sanno cos’è
Fai beni e bai in galera – Detti e proverbi sardi
Fai beni e bai in galera – Detti e proverbi sardi
Marrano a… Il guanto di sfida dei sardi
Marrano a… Il guanto di sfida dei sardi
Cosa vuol dire “Giai ses a frori” – Detti e proverbi sardi
Cosa vuol dire “Giai ses a frori” – Detti e proverbi sardi
Detti e proverbi sardi – Ecco cosa vuol dire “Est a culu trottu”
Detti e proverbi sardi – Ecco cosa vuol dire “Est a culu trottu”
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più
Cosa vuol dire in sardo “Accabonu mannu” – Detti e proverbi sardi
Cosa vuol dire in sardo “Accabonu mannu” – Detti e proverbi sardi
Color ‘e pulixi – Una singolare tonalità di colore in Sardegna
Color ‘e pulixi – Una singolare tonalità di colore in Sardegna
Pagu genti, bona festa – Detti e proverbi sardi
Pagu genti, bona festa – Detti e proverbi sardi
Colori ‘e cani fuendi – Il colore indefinibile che tutti i sardi conoscono
Colori ‘e cani fuendi – Il colore indefinibile che tutti i sardi conoscono
“Centu concas, centu berrittas” identità di un popolo – Detti e proverbi sardi
“Centu concas, centu berrittas” identità di un popolo – Detti e proverbi sardi
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *