La volpe sarda o ichnusae, la regina rossa dei boschi
Condividi con i tuoi amici

La volpe sarda, l'unico canide selvatico presente nell'isola

Fit Beauty banner

La volpe sarda è una sottospecie della volpe rossa, ed una tra le specie endemiche della Sardegna.

La volpe sarda è l’unico canide selvatico presente nell’isola, per questo può essere considerata una regina indiscussa, vista in stile romantico e fiabesco, come la regina rossa dei boschi sardi.

VOLPE SARDA NOME SCIENTIFICO 

Il nome scientifico della volpe sarda, è Vulpes vulpes ichnusae. Il termine ichnusae sta a sottolineare proprio l’endemismo sardo-corso.

COME SI DICE IN SARDO VOLPE

Nelle diverse zone della Sardegna la volpe sarda prende diversi nomi, tra questi troviamo:

  • Mazzone
  • Mariane
  • Gròdhe
  • Maciòni
  • Margiàne
  • Mraxani
  • can’areste
  • Rusta
  • Pestemala
  • Sa ’ucca mala
  • Groddhe
  • Mariani
  • Gravisu
  • Cumonarzu
  • Sa ’ulpe
  • Peicanu
  • Fraizzu
  • Grupi
  • Gurpe
  • Liori
  • Lodde
VOLPE SARDA ORIGINI

Le origini sull’isola della volpe sarda, risalirebbero al Pleistocene, nel periodo dell’ultima fase interglaciale, quando si instaurò il cosiddetto “ponte” sardo-corso-toscano che ha consentito l’immigrazione di diverse specie animali.

Questa è l’ipotesi più diffusa, ma esiste un’altra teoria fa risalire l’origine della volpe sarda nell’isola al Neolitico, per opera di ripetute introduzioni da parte dell’uomo di individui di differenti provenienze. A favore di questa teoria ci sarebbe la variabilità genetica riscontrata fra le popolazioni di Vulpes vulpes ichnusae presenti in Sardegna e alcuni studiosi ritengono che nell’isola siano presenti popolazioni di entrambe le sottospecie, l’ichnusae e la continentale crucigera.

DESCRIZIONE VOLPE SARDA

La volpe sarda col tempo, si è differenziata geneticamente dalla volpe rossa europea a causa dell’isolamento. Sostanzialmente la volpe sarda è più piccola e raggiunge più o meno le dimensioni di un cane di media taglia.

Caratteristica è la sua testa triangolare che termina con un muso appuntito, grandi occhi e orecchie piuttosto larghe ed erette.

La folta coda, è lunga circa metà del corpo, di colore bruno-rossastra o fulvo-grigiastra, termina con una inconfondibile punta bianca. Il mantello è fulvo con le parti ventrali biancastre.

HABITAT, ALIMENTAZIONE E COMPORTAMENTO

La volpe sarda è originariamente tipica degli ambienti boschivi, la si trova diffusa in tutta la Sardegna e frequenta pascoli e campagne in prossimità dei centri abitati ed i margini del bosco.

La sua dieta è varia, si ciba preferibilmente di roditori, di vegetali, uova, uccellini, conigli, lepri, insetti e animali da cortile. Viene considerata un’animale spazzino in quanto si ciba anche di animali morti e in mancanza d’altro, di rifiuti urbani.

E’ un’animale solitario dalle abitudini prevalentemente notturne.

Si rifugia in tane scavate nel terreno, composte da più camere e provviste di più vie d’uscita.

La riproduzione è annuale, con accoppiamenti che si verificano nei mesi di gennaio e febbraio e nascite a marzo e aprile. La prole, composta da 3-5 cuccioli, è accudita dalla madre per 3-4 mesi, età in cui nel tardo autunno, lasciano il nucleo familiare.

LA VOLPE SARDA E LA MINACCIA DELLE CREDENZE POPOLARI

In Sardegna esistono alcune credenze popolari, spesso derivante da una tradizione agro-pastorale tanto stupida quanto dannosa e difficile da estirpare, per cui le volpi vengono uccise e barbaramente e appese alle recinzioni. Si crede che adottando queste pratiche, le volpi restino lontane dai centri abitati e dagli allevamenti di pollame o dalle vigne. Queste pratiche sono molto presenti in alcune zone dell’isola, in altre molto meno fortunatamente, ma rischiano di diventare una vera e propria piaga per questo stupendo animale selvatico.

miti e leggende

La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda di Sant’Antoni ‘e su fogu
La leggenda sarda di Sant’Antoni ‘e su fogu
“Sas dies imprestadas”, la leggenda sarda dei giorni della merla
“Sas dies imprestadas”, la leggenda sarda dei giorni della merla
Su Amantadori – L’incubo delle giovani donne sarde
Su Amantadori – L’incubo delle giovani donne sarde
“Sa gruta de is malis” una vecchia leggenda di Isili
“Sa gruta de is malis” una vecchia leggenda di Isili
Il mistero del Capitano Looman, la sua lapide al cimitero monumentale di Bonaria
Il mistero del Capitano Looman, la sua lapide al cimitero monumentale di Bonaria
Su ballu ‘e s’arza – La danza curativa delle 21 donne
Su ballu ‘e s’arza – La danza curativa delle 21 donne
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Su Tragacorgios – In Sardegna messaggero di morte e disgrazie
Su Tragacorgios – In Sardegna messaggero di morte e disgrazie
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
Sa Mama e su friusu, creatura magica dell’inverno in Sardegna
Sa Mama e su friusu, creatura magica dell’inverno in Sardegna
La leggenda sarda de Sa Stria, presagio di morte e disgrazie
La leggenda sarda de Sa Stria, presagio di morte e disgrazie
Maria Ortighedda – La strana donna che spaventava i bimbi sardi
Maria Ortighedda – La strana donna che spaventava i bimbi sardi
Is Cogas, a metà tra strega e vampiro – Miti e leggende della Sardegna
Is Cogas, a metà tra strega e vampiro – Miti e leggende della Sardegna
Le Panas e la leggenda dei 7 anni di condanna dopo la morte
Le Panas e la leggenda dei 7 anni di condanna dopo la morte
Chi è Mommotti – La creatura che terrorizza i bimbi sardi
Chi è Mommotti – La creatura che terrorizza i bimbi sardi

CURIOSITA’

Il fondatore del Cagliari calcio? Un siciliano nel 1920
Il fondatore del Cagliari calcio? Un siciliano nel 1920
La Bardunfula, nei cortili sardi non gira più
La Bardunfula, nei cortili sardi non gira più
Su Zichi, alla scoperta del pane tipico di Bonorva
Su Zichi, alla scoperta del pane tipico di Bonorva
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Arbatax in gara per il titolo di Borgo dei Borghi 2024
Arbatax in gara per il titolo di Borgo dei Borghi 2024
Su Pisitu aresti, il gatto selvatico sardo raro e bellissimo
Su Pisitu aresti, il gatto selvatico sardo raro e bellissimo
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La leggenda sarda di San Valentino “Su Para e Sa Mongia”
La leggenda sarda di San Valentino “Su Para e Sa Mongia”
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
Il Quercino sardo, piccolo roditore endemico della Sardegna
Il Quercino sardo, piccolo roditore endemico della Sardegna
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
In Sardegna, la bellezza spontanea dell’Orchidea Aresti
In Sardegna, la bellezza spontanea dell’Orchidea Aresti
I Tenores di Bitti a Sanremo, stasera il canto a tenore sardo sul palco dell’Ariston
I Tenores di Bitti a Sanremo, stasera il canto a tenore sardo sul palco dell’Ariston
Il Ragno Nuragico, scoperto 10 anni fa e finora avvistato solo in Sardegna
Il Ragno Nuragico, scoperto 10 anni fa e finora avvistato solo in Sardegna
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Sanremo 2024 – Dany Cabras conduce il Prima Festival
Sanremo 2024 – Dany Cabras conduce il Prima Festival
S’Ozzastru di Luras in gara con altri 14 alberi per il titolo di Albero europeo dell’anno
S’Ozzastru di Luras in gara con altri 14 alberi per il titolo di Albero europeo dell’anno
Franca Dallolio, prima Miss Italia sarda della storia
Franca Dallolio, prima Miss Italia sarda della storia
L’Argia, il “ragno del demonio” vive anche in Sardegna
L’Argia, il “ragno del demonio” vive anche in Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *