Geopaleosito Cava di Duidduru - A Genoni tra fossili e storia
Condividi con i tuoi amici

La Cava di Duidduru, un vero e proprio museo a cielo aperto

Trattoria Vecchia Cagliari

Il Geopaleosito di Genoni, meglio noto come cava Duidduru è un esempio unico nell’isola per ricchezza e varietà di fossili risalenti all’Era Miocenica, nonché una preziosa testimonianza di come milioni di anni fa la Sardegna fosse attraversata dal mare.

Un sito geo-paleontologico che diventa una meta imperdibile della Sardegna per gli amanti del turismo culturale, dei fossili e in modo particolare per i giovani alunni degli istituti scolastici dell’isola.

Il geopaleosito di Genoni, è un luogo che trasuda da tutti i pori, la storia antichissima della nostra isola, e ci racconta l’origine e la formazione del territorio.

Negli anni Ottanta, sono stati riportati alla luce primi banchi di fossili, durante dei lavori di cava per estrarre arenaria dal terreno. Questa scoperta ha portato alla chiusura della cava e dei lavori di prelevamento della roccia sedimentaria.

Il lavoro di paleontologi e geologi della Soprintendenza per i beni Archeologici di Sassari e Nuoro e dei Professori del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Cagliari ha permesso di ricostruire l’ambiente miocenico, e i vari livelli di stratigrafia, la presenza di numerosi reperti fossili, differenti paleoambienti sono stati riportati alla luce e oggi possono essere ammirati dai visitatori.

I fossili rinvenuti nella Cava di Duidduru, appartengono a specie animali marine che vivono tuttora in bassi fondali tropicali.

La loro fossilizzazione è avvenuta per mineralizzazione, e grazie all’arenaria i fossili si sono conservati ottimamente.

Alcuni reperti sono stati prelevati e studiati, e dopo un processo di pulizia e restaurato sono stati esposti al museo PARC di Genoni. Altri reperti fossili invece, sono oggi esposti nei maggiori musei paleontologici nazionali.

Unisciti al nostro nuovo canale Whatsapp – Entra

Come arrivare al geosito Cava di Duidduru

Scopri la sardegna

Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
L’isolotto dei fichi d’India, un  mini paradiso nel golfo di arzachena
L’isolotto dei fichi d’India, un mini paradiso nel golfo di arzachena
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *