La Madonna del Naufrago
Condividi con i tuoi amici

Realizzata in trachite rosa di Ozieri dal famoso artista di San Sperate

curreli salvatore oristano

La Madonna del Naufrago, tesoro e protettrice di Villasimius  

Nel sud est della Sardegna, nella splendida Villasimius, c’é un piccolo isolotto granitico situato a sud est di Capo Carbonara, il suo nome é Isola dei Cavoli.

Nelle sue profondità marine, c’é un “protettore” ormai noto, infatti, tra i banchi di pesci, stelle marine, cernie, saraghi, tordi, sciarrani, donzelle pavonine, corvine, castagnole e occhiate, su un fondale di 11 metri, veglia la statua in trachite rosa della Madonna del Naufrago.

Realizzata dallo scultore Pinuccio Sciola, la statua, alta oltre 3 metri, venne benedetta presso la basilica di Nostra Signora Bonaria e inabissata dal Club SubacqueoSub Sinnai” l’8 luglio 1979 alla profondità di circa 11 metri, dedicata alla Vergine del Mare, patrona dei naufraghi e protettrice dei naviganti.

La festa dedicata alla celebrazione della Madonna del Naufrago si svolge il 17 luglio.

L’evento-cardine dei festeggiamenti è rappresentato dalla processione che, partendo dalla chiesa parrocchiale di San Raffaele, arriva prima al porto per poi arrivare all’Isola dei Cavoli.

Davanti alla statua sommersa, il sacerdote di Villasimius, con una squadra di sub, si immerge ai piedi della Madonna, recita la preghiera rituale, udita, tramite altoparlanti, dai fedeli in acqua e nelle imbarcazioni che in segno di saluto suonano le sirene e gettano in acqua corone di fiori dai mille colori.

La processione è poi seguita dalla degustazione rigorosamente a base di pesce e dalle manifestazioni folkloristiche tradizionali.

Leggi anche Su Filindeu

Unisciti al nostro nuovissimo canale Whatsapp – Entra

Scopri la sardegna

Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
L’isolotto dei fichi d’India, un  mini paradiso nel golfo di arzachena
L’isolotto dei fichi d’India, un mini paradiso nel golfo di arzachena
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
2 pensiero su “La Madonna del Naufrago, un tesoro nel mare firmato Pinuccio Sciola”
  1. STREPITOSO.
    Questo canale è STREPITOSO.
    Veramente interessante e diverso da tutti. Con contenuti ESTREMAMENTE interessanti. Grazie a chi lo ha ideato e a chi lo porta avanti.

I commenti sono chiusi.