La leggenda della "Billellera" la fontana di Sorso che rende pazzi
Condividi con i tuoi amici

La Billellera, e la leggenda dell'acqua che rende pazzi

Ucam banner

La fontana di Sorso, detta la Billellera è uno dei monumenti più importanti e suggestivi del comune di Sorso. La Billellera, oltre ad avere un alto valore storico-architettonico, è legata ad alcune particolari credenze e leggende sarde.

La fontana della Billellera, fatta costruire nel 600 dal barone Deliperi, svolse per molto tempo un’importante funzione di approvvigionamento per la popolazione.

CURIOSITA’ E VECCHIE USANZE LEGATE ALLA BILLELLERA

Fino agli anni 40 del secolo scorso, quando c’era ancora la disponibilità della rete idrica e quindi dell’acqua corrente nelle abitazioni, le ragazze delle famiglie più povere si recavano alla fontana per prendere l’acqua e la trasportavano usando un secchio cilindrico di legno, tenuto in equilibrio sulla testa. 

All’interno del secchio tenevano un mestolo e una ciotola di sughero nella quale era infilato un lungo e sottile manico di legno. Al ritorno dalla fonte, in cima alla gradinata, le ragazze trovavano ad attenderle i loro pretendenti che, dopo averle fermate, chiedevano loro: “A mi dai a bì? (Mi dai da bere?)”.

Questo era un modo per capire se la ragazza gradiva essere corteggiata, se si fermava e gli offriva dell’acqua, significava che era consenziente e che i genitori del giovane potevano chiederne la mano ai suoi; se invece non si fermava, voleva dire che non era interessata.

SORSINCHI E SASSARESI E LA RIVALITA’ PER LE FONTANE

La Billellera è molto somigliante alla fontana di Rosello di Sassari e una delle leggende che aleggiano sulla fontana di Sorso è legata proprio a questa somiglianza.

Una delle leggende narra infatti, che gli abitanti di Sorso, gelosi della fontana di Rosello di Sassari, tentarono di spostarla utilizzando delle grosse corde per portarla via, i sassaresi vedendo questo bizzarro tentativo di furto, li etichettarono come “macchi” cioè pazzi

Esiste in merito a questa celebre pazzia, anche un vecchio detto gallurese che dice: “Sossù, Calangianus e Lodè sono macchi tutti e tre“ ovvero Sorso, Calangianus e Lodè sono matti tutti e tre, come a voler dire che tutti gli abitanti di quelle zone erano pazzi.

LA BILLELLERA ORIGINI DEL NOME

Un’altra leggenda, è legata proprio alle origini del nome. Il nome Billellera deriverebbe da una pianta velenosa chiamata elleboro che si trovava nei pressi della fontana.

LA FONTANA DI SORSO E L’ACQUA CHE FA IMPAZZIRE

In passato questa pianta veniva utilizzata per curare l’epilessia e la pazzia e secondo la leggenda le proprietà terapeutiche della pianta passarono all’acqua della fontana, ma rovesciate, cosìcché bevendola, gli abitanti di Sorso impazzivano anziché rinsavire.

Unisciti al nostro nuovo canale Whatsapp – Entra

Come arrivare alla fontana "La Billellera"

MITI E LEGGENDE

La Grotta dei colombi e la leggenda del fantasma di Dais
La Grotta dei colombi e la leggenda del fantasma di Dais
Su Pascifera, il custode invisibile dei boschi sardi
Su Pascifera, il custode invisibile dei boschi sardi
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
Bolotana e la leggenda delle Sinigogas nella chiesa di San Bachisio
Bolotana e la leggenda delle Sinigogas nella chiesa di San Bachisio
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
Il misterioso bambino fantasma del Lazzaretto di Cagliari
Il misterioso bambino fantasma del Lazzaretto di Cagliari
La leggenda sarda de “Sa Giobiana”, la vecchina temuta dalle tessitrici
La leggenda sarda de “Sa Giobiana”, la vecchina temuta dalle tessitrici
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda di Sant’Antoni ‘e su fogu
La leggenda sarda di Sant’Antoni ‘e su fogu
“Sas dies imprestadas”, la leggenda sarda dei giorni della merla
“Sas dies imprestadas”, la leggenda sarda dei giorni della merla
Su Amantadori – L’incubo delle giovani donne sarde
Su Amantadori – L’incubo delle giovani donne sarde
“Sa gruta de is malis” una vecchia leggenda di Isili
“Sa gruta de is malis” una vecchia leggenda di Isili
Il mistero del Capitano Looman, la sua lapide al cimitero monumentale di Bonaria
Il mistero del Capitano Looman, la sua lapide al cimitero monumentale di Bonaria
Su ballu ‘e s’arza – La danza curativa delle 21 donne
Su ballu ‘e s’arza – La danza curativa delle 21 donne
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus

sardegna da scoprire

Ai piedi di una sughera l’esatto centro geografico della Sardegna
Ai piedi di una sughera l’esatto centro geografico della Sardegna
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
L’isolotto dei fichi d’India, un  mini paradiso nel golfo di arzachena
L’isolotto dei fichi d’India, un mini paradiso nel golfo di arzachena
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *