La melagrana in Sardegna, benefici e curiosità
Condividi con i tuoi amici

La melagrana in Sardegna, la regina dei frutti autunnali

Centro revisioni santa gilla banner

La melagrana, è uno dei frutti autunnali in Sardegna tra i più diffusi e apprezzati fin dall’antichità.

Ancora oggi infatti, nonostante sia considerata un “frutto minore” in quanto per la sua particolare conformazione non si presta a un consumo rapido e semplice, la melagrana in Sardegna si può trovare spesso anche nei giardini e nei cortili privati. Solitamente chi ha l’enorme fortuna di avere una pianta di melograno in casa, fa un largo consumo dei suoi frutti quando giungono a maturazione e molti tendono a condividere questo prezioso frutto donandolo a vicini, parenti o amici, proprio come si usava fare in passato.

Essendo presente in quasi tutti i cortili e i giardini familiari, in passato era usanza appendere i frutti in ambienti ventilati dove poteva essere conservata per lunghi periodi, per poi essere donata ai bambini nel periodo di Natale.

Nella tradizione contadina si usava utilizzare i chicchi e le porzioni di buccia per disinfettare i budelli utilizzati per il contenimento degli insaccati.

LA MELAGRANA NELLA MEDICINA POPOLARE SARDA

Alla melagrana in Sardegna, sono sempre stati attribuite svariate proprietà benefiche e talvolta è stata utilizzata nelle medicina popolare come rimedio curativo per vari malanni, oltre che essere associata a diverse pratiche “magiche” sempre legate a metodi curativi tipici della tradizionale mexina sarda.

Le proprietà benefiche della melagrana, sia del frutto che della pianta sono note in Sardegna sin dall’antichità.

In passato si utilizzavano più o meno quasi tutte le parti della pianta per realizzare dei rimedi curativi, sotto forma di decotti, tisane o sciroppi, come per esempio la radice di melograno cotta nel vino si usava per curare ed eliminare i vermi intestinali, particolarmente nei bambini.

FRUTTI AUTUNNALI SARDEGNA – LA MELAGRANA 

Il melograno non è una pianta autoctona della Sardegna, ma è riuscita nel tempo ad adattarsi e diffondersi in quasi ogni ambiente essendo una pianta molto resistente sia al clima arido estivo che alle temperature invernali medio-basse, inoltre, purché il terreno sia ben drenato, resiste bene anche alle malattie.

Nonostante a livello commerciale non goda di un posto di rilievo, la melagrana in Sardegna ha trovato ampia approvazione a livello popolare, diventando uno dei frutti autunnali in Sardegna, tra i più consumati. Vi sono infatti comunità che ne hanno fatto un prodotto tipico, come la zona della Marmilla e il paese di Masullas, dove ogni anno anno a novembre, si svolge la Sagra del Melograno. Qui è possibile consumare questo prelibatissimo frutto nelle sue varie combinazioni, da quello naturale, ai succhi, ai distillati.

MELAGRANA O MELOGRANO?

Non c’è una forma giusta o sbagliata del termine, in quanto la parola melograno si usa per indicare tutta la pianta, mentre la parola melagrana per indicare esclusivamente il frutto.

COME SI DICE MELOGRANO IN SARDO?

La pronuncia e la terminologia variano nelle diverse zone dell’isola, in linea di massima il termine sardo più diffuso per indicare la melagrana è Arenada, legato a questa parola esiste infatti un  detto sardo molto comune e conosciuto.

Spostandoci verso il Nuorese e il Sassarese, troviamo i termini Melagranada, Melagrenada e Meragranada, ad Alghero Magrana, mentre nel Campidano e nella Sardegna centrale Arenada, Arenara e Mela de ranu.

Unisciti al nostro nuovissimo canale Whatsapp – Entra

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici.
Per non perderti le prossime novità attiva la campanella delle notificheseguici sui nostri canali social.

lo sapevi che?

La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Su Pisitu aresti, il gatto selvatico sardo raro e bellissimo
Su Pisitu aresti, il gatto selvatico sardo raro e bellissimo
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La leggenda sarda di San Valentino “Su Para e Sa Mongia”
La leggenda sarda di San Valentino “Su Para e Sa Mongia”
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
Il Quercino sardo, piccolo roditore endemico della Sardegna
Il Quercino sardo, piccolo roditore endemico della Sardegna
In Sardegna, la bellezza spontanea dell’Orchidea Aresti
In Sardegna, la bellezza spontanea dell’Orchidea Aresti
Il Ragno Nuragico, scoperto 10 anni fa e finora avvistato solo in Sardegna
Il Ragno Nuragico, scoperto 10 anni fa e finora avvistato solo in Sardegna
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Franca Dallolio, prima Miss Italia sarda della storia
Franca Dallolio, prima Miss Italia sarda della storia
L’Argia, il “ragno del demonio” vive anche in Sardegna
L’Argia, il “ragno del demonio” vive anche in Sardegna
2 febbraio – La festa de Sa Candelora in Sardegna
2 febbraio – La festa de Sa Candelora in Sardegna
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Erica arborea – Una pianta molto usata in Sardegna, ecco perché
Erica arborea – Una pianta molto usata in Sardegna, ecco perché
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
Sa Manufica – Potente amuleto di corallo e argento molto usato in Sardegna
Sa Manufica – Potente amuleto di corallo e argento molto usato in Sardegna
“Forza Gigi Riva” nel 70 la canzone di Raffaella Carrà dedicata a Gigi Riva
“Forza Gigi Riva” nel 70 la canzone di Raffaella Carrà dedicata a Gigi Riva
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria

Scopri la sardegna

Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Palmavera, il complesso nuragico ad Alghero
Palmavera, il complesso nuragico ad Alghero
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Il Tempio di monte d’Accoddi, un simil-ziqqurat unico in Europa
Il Tempio di monte d’Accoddi, un simil-ziqqurat unico in Europa
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Fonte Sacra Su Lumarzu, testimonianze della civiltà nuragica
Fonte Sacra Su Lumarzu, testimonianze della civiltà nuragica
Il Museo del Banditismo di Aggius, 4 sale per un’imperdibile viaggio nel passato
Il Museo del Banditismo di Aggius, 4 sale per un’imperdibile viaggio nel passato
Burgos in Sardegna e la sua gemella spagnola
Burgos in Sardegna e la sua gemella spagnola
La sorgente sottomarina di Cala Mariolu
La sorgente sottomarina di Cala Mariolu
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
Torre dei Dieci Cavalli a Muravera, lo storico baluardo
Torre dei Dieci Cavalli a Muravera, lo storico baluardo
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
La città più antica d’Italia è Sulky, in Sardegna
La città più antica d’Italia è Sulky, in Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *