“Caixa del Corall”, ad Alghero il corallo era considerato oro
Condividi con i tuoi amici

Una vera e propria Banca del Corallo con funzioni pensionistiche

La “Caixa del Corall”, la Banca del Corallo 

Il corallo di Alghero, è conosciuto come il più pregiato del Mediterraneo, questo grazie alla quantità, alla qualità e alla sua compattezza, ma soprattutto per il colore unico, rosso rubino.

Nello stemma della città, per rimarcare l’importanza dell’oro rosso per gli algheresi, è inciso un ramo del pregiato corallo rosso su una base di roccia.

In passato

In passato, nel periodo più roseo per la pesca del corallo, ad Alghero venne istituita in città la “Caixa del Corall”, una vera e propria Banca del Corallo, una sorta di cassa pensionistica in cui i corallari versavano una certa quantità di corallo rosso in vista della vecchiaia, quindi, considerato alla stregua dell’oro.

Un fondo in corallo, versato percentualmente alla fine di ogni campagna di pesca e riservato alla sola categoria di pescatori del corallo, quando a un certo punto raggiunta un’età avanzata non avrebbero potuto più sostentarsi con la pesca.

Ma dalla Caixa del Corall si è pure attinto per il finanziamento di opere di interesse pubblico, come alcune cappelle della Cattedrale Santa Maria di Alghero.

Ad esempio la Cappella di S. Filippo Neri del 1608, menzionata come “dels Carcassonas”, nobile famiglia algherese di origine israelita che dal 1574 possedeva in cattedrale una cappella. 

Fonti storiche dicono che, intorno al 1750, il vescovo Carlo Francesco Casanova finanziò la realizzazione di un nuovo altare marmoreo policromo, nel quale fu inserita una pala raffigurante dei santi in venerazione della Madonna.

Per l’esecuzione dell’opera furono impiegati fondi della “Banca del corallo” per una somma pari a “mil y cient escudos”.

Anche per la Cappella della B.V. Annunziata, vennero utilizzati del fondi della cassa.

Nel 1572 il gremio dei sarti e dei calzolai venne autorizzato a predisporre un nuovo altare in marmo.

L’opera fu montata nel 1755 e vennero corrisposti circa 400 scudi sardi, pagati in buona parte anche in questo caso con denari provenienti dalla Caixa del Corall.

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

Macelleria Vacca banner

SCOPRI ORISTANO

Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La Scogliera Sos Pupos, un angolo di Luna a Bosa
La Scogliera Sos Pupos, un angolo di Luna a Bosa
Le cascate di Sos Molinos, nel cuore del Montiferru
Le cascate di Sos Molinos, nel cuore del Montiferru
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
Grotta Su Coduleddu, meraviglia della natura a Santa Caterina di Pittinuri
Grotta Su Coduleddu, meraviglia della natura a Santa Caterina di Pittinuri
S’omo ‘e sa Majarza – A Bidonì la casa della strega
S’omo ‘e sa Majarza – A Bidonì la casa della strega
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Oristano, prima in Sardegna per “Giustizia e sicurezza”
Oristano, prima in Sardegna per “Giustizia e sicurezza”
San Salvatore di Sinis, il paese western della Sardegna
San Salvatore di Sinis, il paese western della Sardegna
Il golfo di Oristano e le sue 2 torri che fanno da guardia
Il golfo di Oristano e le sue 2 torri che fanno da guardia

DETTI E PROVERBI SARDI

Sa roba po certai, l’abbigliamento sardo per litigare
Sa roba po certai, l’abbigliamento sardo per litigare
Cosa vuol dire Mutziga surda, curioso modo di dire sardo
Cosa vuol dire Mutziga surda, curioso modo di dire sardo
Su tasinanta – Esiste solo in Sardegna e solo i sardi sanno cos’è
Su tasinanta – Esiste solo in Sardegna e solo i sardi sanno cos’è
Fai beni e bai in galera – Detti e proverbi sardi
Fai beni e bai in galera – Detti e proverbi sardi
Marrano a… Il guanto di sfida dei sardi
Marrano a… Il guanto di sfida dei sardi
Cosa vuol dire “Giai ses a frori” – Detti e proverbi sardi
Cosa vuol dire “Giai ses a frori” – Detti e proverbi sardi
Detti e proverbi sardi – Ecco cosa vuol dire “Est a culu trottu”
Detti e proverbi sardi – Ecco cosa vuol dire “Est a culu trottu”
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più
Cosa vuol dire in sardo “Accabonu mannu” – Detti e proverbi sardi
Cosa vuol dire in sardo “Accabonu mannu” – Detti e proverbi sardi
Color ‘e pulixi – Una singolare tonalità di colore in Sardegna
Color ‘e pulixi – Una singolare tonalità di colore in Sardegna
Pagu genti, bona festa – Detti e proverbi sardi
Pagu genti, bona festa – Detti e proverbi sardi
Colori ‘e cani fuendi – Il colore indefinibile che tutti i sardi conoscono
Colori ‘e cani fuendi – Il colore indefinibile che tutti i sardi conoscono
Lampu ti calidi – Frastimos e Irrocos in Sardegna
Lampu ti calidi – Frastimos e Irrocos in Sardegna
Apribi, ci torrada su lepuri a cuili – Detti e proverbi sardi
Apribi, ci torrada su lepuri a cuili – Detti e proverbi sardi
“Sa Callella” – Impossibile resisterle, alla fine vince sempre
“Sa Callella” – Impossibile resisterle, alla fine vince sempre
“Centu concas, centu berrittas” identità di un popolo – Detti e proverbi sardi
“Centu concas, centu berrittas” identità di un popolo – Detti e proverbi sardi
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più
“Is fillus de anima”, la vera solidarietà che non c’é più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *