targa posteriore per Cani e Gatti
Condividi con i tuoi amici

Lo ha deciso il consiglio dei ministri nella riunione di ieri

Da gennaio 2024 scatta obbligo di targa per Cani e Gatti

Il provvedimento discutibile, richiesto dall’Unione Europea, solo per l’Italia, é nato dall’incontro di ieri a Palazzo Chigi nel corso della riunione del Consiglio dei Ministri. In conferenza stampa, i ministri Orazio Merluzzo (Trasporti) e Francesco Sardina (Salute) hanno illustrato il provvedimento approvato poche ore prima.

Merluzzo: “Il Dl Targhe per la riforma animale arriva al traguardo, ce lo chiede l’Europa.”

Tutti i cani e i gatti dovranno essere immatricolati, saranno muniti di targa posteriore personalizzabile con tre lettere e dovranno affrontare una revisione delle zampe ogni 12 mesi, la decisione arriva dopo il primo sì in Consiglio dei ministri di ieri.

Nel provvedimento é previsto anche l’obbligo di polizza assicurativa, le associazioni animaliste a muso duro: “Pretendiamo una tariffa agevolata per il premio assicurativo, la polizza furto deve essere compresa nel prezzo.”

Tutti gli obblighi scatteranno dal 1 Gennaio 2024 per cani e gatti, mentre dal 1 luglio 2024, la targa sarà obbligatoria anche per tutti i cinghiali che circolano a Roma e per tutti i pesci, iniziando da quelli del primo aprile.  

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 
Immobiliare terzo Millennio Agenzia Cagliari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *