2 falchi feriti in Sardegna, specie protette impallinate senza pietà
Condividi con i tuoi amici

Foto – sardegnaforeste.it

Falchi feriti in Sardegna, due esemplari in 2 settimane

USAI NIEDDA Sassari banner 2

La caccia è iniziata in Sardegna e già si parte con la conta dei danni compiuti dai fucili. In sole due settimane dall’apertura della caccia in Sardegna, sono già stati recuperati 2 animali feriti, per la precisione due falchi di diversa specie.

Ogni anno il numero di rapaci feriti e uccisi in Sardegna è sempre troppo alto, considerando anche che sulla nostra isola vivono diverse specie rare e specie protette. I rapaci feriti in Sardegna, non sono vittime solo dei fucili, ma anche purtroppo di elettrocuzione.

In questo caso però, i due falchi feriti in Sardegna, sfortunatamente hanno incontrato sul loro tragitto i fucili di cacciatori scellerati, quelli “sbadati” che sparano un po’ a qualsiasi cosa si muova (si fa per dire, ma non troppo) o ai cacciatori di frodo, che di queste specie rare ne fanno un vero e proprio business.

Queste parole dure, non vogliono assolutamente stigmatizzare tutta la categoria dei cacciatori, ma è pur vero che i fatti vanno raccontati per quello che sono e due specie protette recuperate ferite e piene di pallini, a poco più di due settimane dall’apertura della caccia in Sardegna, non sono di sicuro un vanto per il settore venatorio.

I due esemplari di falchi feriti in Sardegna, appartengono a due specie rare e protette che stanziano e nidificano sulla nostra isola, salvaguardate e integrate in progetti di recupero.

Si tratta di un esemplare di Falco Pellegrino, una femmina di due anni recuperata dai carabinieri di Porto Torres, in località Scala Erre nel comune di Sassari.

Il giovane esemplare è stato ferito nella prima domenica di caccia, il 3 settembre, ed è stato colpito da ben 7 pallini, sparsi in tutto il corpo. Il rapace è stato recuperato e ricoverato al centro di recupero fauna selvatica di Bonassai e affidato alle cure del veterinario Marco Muzzeddu.

2 falchi feriti in Sardegna, specie protette impallinate senza pietà
Falco Pellegrino recuperato a Scala Erre - Foto sardegnaforeste.it

Il secondo caso risale a giovedì 7 settembre, la seconda giornata di caccia in Sardegna. Questa volta a farne le spese è una giovane femmina di Falco di palude, recuperata ferita ad un’ala in località Sa Pigalva a Florinas, sempre in provincia di Sassari.

Sul corpo di questo esemplare, “solo”, per così dire, 2 forse 3 pallini, uno dei quali ha centrato in pieno l’ala sinistra e purtroppo, la lesione all’articolazione, definita non recuperabile, non lascia grandi possibilità per la vita in natura, ciò significa che molto probabilmente non potrà mai più essere liberato.

Questi sono solo i primi due feriti della stagione venatoria 2023, senza tenere conto di quelli che potrebbero essere morti, o addirittura essere stati catturati e mai ritrovati.

La stagione di caccia in Sardegna è ancora molto lunga, ma speriamo di non dovere raccontare altre storie di questo genere o storie ancora più gravi, in cui le vittime sono gli umani e non solo gli animali.

Iscriviti al nostro nuovo canale Telegram – Entra

2 falchi feriti in Sardegna, specie protette impallinate senza pietà
Falco di palude recuperato a Florinas - Foto sardegnaforeste.it

miti e leggende della sardegna

La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
S’Ammutadori, in Sardegna è il demone del sonno
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
Su Pundacciu, la leggenda sarda del folletto dalle 7 berrette
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda dei “Caddos Birdes”, i cavallini verdi di Monteleone Rocca Doria
La leggenda sarda di Sant’Antoni ‘e su fogu
La leggenda sarda di Sant’Antoni ‘e su fogu
“Sas dies imprestadas”, la leggenda sarda dei giorni della merla
“Sas dies imprestadas”, la leggenda sarda dei giorni della merla
Su Amantadori – L’incubo delle giovani donne sarde
Su Amantadori – L’incubo delle giovani donne sarde
“Sa gruta de is malis” una vecchia leggenda di Isili
“Sa gruta de is malis” una vecchia leggenda di Isili
Il mistero del Capitano Looman, la sua lapide al cimitero monumentale di Bonaria
Il mistero del Capitano Looman, la sua lapide al cimitero monumentale di Bonaria
Su ballu ‘e s’arza – La danza curativa delle 21 donne
Su ballu ‘e s’arza – La danza curativa delle 21 donne
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Su Tragacorgios – In Sardegna messaggero di morte e disgrazie
Su Tragacorgios – In Sardegna messaggero di morte e disgrazie
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
Sa Mama e su friusu, creatura magica dell’inverno in Sardegna
Sa Mama e su friusu, creatura magica dell’inverno in Sardegna
La leggenda sarda de Sa Stria, presagio di morte e disgrazie
La leggenda sarda de Sa Stria, presagio di morte e disgrazie
Maria Ortighedda – La strana donna che spaventava i bimbi sardi
Maria Ortighedda – La strana donna che spaventava i bimbi sardi
Is Cogas, a metà tra strega e vampiro – Miti e leggende della Sardegna
Is Cogas, a metà tra strega e vampiro – Miti e leggende della Sardegna
Le Panas e la leggenda dei 7 anni di condanna dopo la morte
Le Panas e la leggenda dei 7 anni di condanna dopo la morte
Chi è Mommotti – La creatura che terrorizza i bimbi sardi
Chi è Mommotti – La creatura che terrorizza i bimbi sardi

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici.
Per non perderti le prossime novità attiva la campanella delle notificheseguici sui nostri canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *