Augusto Bissiri
Condividi con i tuoi amici

Una storia fatta di genialità che parte dalla Sardegna

Agenzia Corrias Nuoro banner

Augusto Bissiri, un vero e proprio genio sardo

Genio, un termine che viene spesso utilizzato in modo abusivo, beh, non é questo il caso, Augusto Bissiri é stato senza dubbio un vero e proprio genio sardo.

Nasce a Cagliari, e non a Seui come molti erroneamente affermano, il 10 settembre 1879. 

A Seui, paesino della Barbagia, trascorre infanzia e adolescenza in compagnia della sua numerosa famiglia.

A Seui, Augusto rimane per tutto il periodo di istruzione primaria, successivamente si trasferisce a Cagliari, dove frequenta il liceo Dettori.

Nel 1900 si iscrive in legge a Cagliari ma dopo brevissimo tempo si trasferisce a Roma dove continua il suo percorso di studi, che non riguarderanno mai il campo ingegneristico.

Nella città eterna, Augusto Bissiri, si laurea in legge nel 1904 e nel mentre comincia a coltivare la passione per la tecnica, le scienze e la scrittura che fin da bambino lo caratterizzava.

Nel 1905 si trasferisce in California, dove registra numerosi brevetti.

In foto, l’illustrazione del brevetto di Bissiri del 1925 denominato “Live Picture Production”, dedicato alla produzione di immagini in movimento, il padre della telecamera.

Nel 1917 Augusto Bissiri, riesce a teletrasmettere via cavo alcune immagini dalla redazione del ‘Daily Mail’ a quella del ‘New York Times’, un passo fondamentale verso il brevetto del ‘Live Picture Production’ del 1925, incredibile, Augusto riesce a trasmettere un’immagine fotografica da Londra e New York. La notizia in pochi giorni fa il giro del mondo.

Un primo passo rivoluzionario nel mondo delle telecomunicazioni, Bissiri getta le fondamenta di quella invenzione che oggi conosciamo come televisione, il seuese é mito.

Questa invenzione lo porterà a collaborare con diverse aziende di apparecchi teletrasmittenti, facendo altre scoperte legate ai tubi catodici e ai cinescopi, tanti dei quali sino a poco tempo fa conservavano ancora la sua firma.

Muore a Los Angeles nel 1968.

Tra i brevetti depositati negli States si scoprono altre invenzioni di Bissiri: uno sfogliatore di spartiti (1906), una pulitrice automatica per dischi telefonici (1930), un sistema per spegnere le sigarette con una sferetta piena d’acqua (1935), un dispensatore automatico di palline a moneta (1936).

Leggi anche Gaetano Cima, il grande architetto sardo

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra

Scopri la sardegna

La Casa Campidanese, caratteristiche abitazioni in terra cruda
La Casa Campidanese, caratteristiche abitazioni in terra cruda
L’incantevole Faro di Punta Sardegna, il guardiano bianco
L’incantevole Faro di Punta Sardegna, il guardiano bianco
La spiaggia del relitto di Caprera e il naufragio del motoveliero Trebbo nel 1955
La spiaggia del relitto di Caprera e il naufragio del motoveliero Trebbo nel 1955
Il Giardino botanico Maidopis, oasi naturale circondata dalla foresta dei Sette fratelli
Il Giardino botanico Maidopis, oasi naturale circondata dalla foresta dei Sette fratelli
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La Foresta di Girgini a Desulo
La Foresta di Girgini a Desulo
Il Castello di Sassai – Storia e leggenda di un’antica fortezza
Il Castello di Sassai – Storia e leggenda di un’antica fortezza
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Il cerchio magico di Lu Bagnu, la leggenda di una roccia a Castelsardo
Il cerchio magico di Lu Bagnu, la leggenda di una roccia a Castelsardo
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Su Casu Martzu, come si ottiene il formaggio più “pericoloso” al mondo
Su Casu Martzu, come si ottiene il formaggio più “pericoloso” al mondo
Domus de janas “La Rocca”, la casa della fate di Sedini
Domus de janas “La Rocca”, la casa della fate di Sedini
Pranu Trebini – La città di roccia a Villaputzu
Pranu Trebini – La città di roccia a Villaputzu
Il Castellaccio dell’Asinara e la leggenda del pirata Barbarossa
Il Castellaccio dell’Asinara e la leggenda del pirata Barbarossa
Sa Bovida – Ex carcere spagnolo, oggi particolare museo di Aritzo
Sa Bovida – Ex carcere spagnolo, oggi particolare museo di Aritzo
Foresta Campidano, risultato di opere di rimboschimento del XX secolo
Foresta Campidano, risultato di opere di rimboschimento del XX secolo
Parco naturale Tepilora, l’unica “Riserva della biosfera” UNESCO in Sardegna
Parco naturale Tepilora, l’unica “Riserva della biosfera” UNESCO in Sardegna
La maschera di pietra di Golgo, il guardiano dell’altopiano
La maschera di pietra di Golgo, il guardiano dell’altopiano
Sa Pinnetta, le antiche costruzioni pastorali tipiche della Sardegna
Sa Pinnetta, le antiche costruzioni pastorali tipiche della Sardegna
Arco dei Baci a Sant’Antioco
Arco dei Baci a Sant’Antioco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *