Francesco Demuro, chi è il tenore sardo
Condividi con i tuoi amici

Da Porto Torres alla conquista del mondo

jp comunicazioni gestione social 2023

Francesco Demuro, chi è il tenore di Porto Torres orgoglio della Sardegna

E’ iniziato tutto da piccolissimo, “mia Madre Francesca mi racconta sempre che iniziai a cantare a due anni, mi attaccavo alle sbarre protettrici della culla e cantavo tutto il giorno. Da allora non ho più smesso”, così racconta nel suo profilo facebook, Francesco Demuro, il tenore sardo, nato a Porto Torres, il 6 gennaio 1978, oggi artista canoro di livello internazionale

Ha iniziato giovanissimo ad esibirsi in pubblico, con un quartetto chiamato “Mini Cantadores”, composto da quattro bambini in età compresa fra i 10 e i 14 anni.

Verso la fine degli anni novanta raggiunge una grande notorietà, fra gli amatori del canto sardo, ed è considerato uno degli interpreti più rappresentativi.

Nel 2003 insieme a Maria Luisa Congiu realizza la sigla di uno dei programmi TV, della emittente sarda Videolina, più seguiti in Sardegna, “Sardegna Canta”.

Tra il 2003 e il 2004 ha studiato al Conservatorio di Sassari, poi si è iscritto come studente privato al Conservatorio di Cagliari, dove ha ricevuto lezioni dal soprano Elisabetta Scanu.

Il suo debutto a Parma nel 2007 con Luisa Miller è stato un grande successo sia di critica che di pubblico e ha ricevuto inviti da alcuni dei più importanti teatri lirici italiani e stranieri. 

Tra il 2007 e il 2009 ha cantato nuovamente Luisa Miller a Sassari, e ha debuttato a Torino con Rigoletto , che ha cantato anche a Hong Kong in tournée con il Teatro Regio di Parma. 

Altri momenti salienti di quelle stagioni includono Simon Boccanegra al Megaron di Atene, Rigoletto a Dresda diretto da Fabio Luisi e al Festival Verdi di Parma, e La Bohème a Bari. 

Ha ottenuto ottimi consensi di pubblico e di critica per il suo debutto spagnolo in Roberto di Devereux a Las Palmas e ha cantato La Traviata al Teatro Municipal di Santiago del Cile e Rigoletto a Pechino, in tournée con il Teatro Regio di Parma.

Nell’ottobre 2009 ha debuttato negli Stati Uniti cantando La Traviata alla Seattle Opera con grande successo, per poi ottenere un enorme successo personale alla Suntory Hall di Tokyo con Così Fan Tutte . 

Le ultime stagioni hanno visto Francesco Demuro esibirsi in tutto il mondo, é un successo planetario quello del tenore sardo, una voce straordinaria che ancora oggi, molti sardi, sfortunatamente non conoscono.

Prossimo appuntamento al The Red Theater, The Arts Center alla NYU di Abu Dhabi, dove l’artista sassarese di esibirà per la prima volta nel mondo arabo,

Un grazie di cuore a Francesco Demuro, un portabandiera della Sardegna nel mondo.

Guarda la sua esibizione al Concert de Paris 2023

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

Scopri la sardegna

Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Il cerchio magico di Lu Bagnu, la leggenda di una roccia a Castelsardo
Il cerchio magico di Lu Bagnu, la leggenda di una roccia a Castelsardo
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Su Casu Martzu, come si ottiene il formaggio più “pericoloso” al mondo
Su Casu Martzu, come si ottiene il formaggio più “pericoloso” al mondo
Domus de janas “La Rocca”, la casa della fate di Sedini
Domus de janas “La Rocca”, la casa della fate di Sedini
Pranu Trebini – La città di roccia a Villaputzu
Pranu Trebini – La città di roccia a Villaputzu
Il Castellaccio dell’Asinara e la leggenda del pirata Barbarossa
Il Castellaccio dell’Asinara e la leggenda del pirata Barbarossa
Sa Bovida – Ex carcere spagnolo, oggi particolare museo di Aritzo
Sa Bovida – Ex carcere spagnolo, oggi particolare museo di Aritzo
Foresta Campidano, risultato di opere di rimboschimento del XX secolo
Foresta Campidano, risultato di opere di rimboschimento del XX secolo
Parco naturale Tepilora, l’unica “Riserva della biosfera” UNESCO in Sardegna
Parco naturale Tepilora, l’unica “Riserva della biosfera” UNESCO in Sardegna
La maschera di pietra di Golgo, il guardiano dell’altopiano
La maschera di pietra di Golgo, il guardiano dell’altopiano
Sa Pinnetta, le antiche costruzioni pastorali tipiche della Sardegna
Sa Pinnetta, le antiche costruzioni pastorali tipiche della Sardegna
Arco dei Baci a Sant’Antioco
Arco dei Baci a Sant’Antioco
Tavolara, l’isola a forma di gatto in Sardegna
Tavolara, l’isola a forma di gatto in Sardegna
Le 35 Regioni Storiche della Sardegna
Le 35 Regioni Storiche della Sardegna
Ai piedi di una sughera l’esatto centro geografico della Sardegna
Ai piedi di una sughera l’esatto centro geografico della Sardegna
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *