Carceri sarde sovraffollate, il 23% sono stranieri
Condividi con i tuoi amici

Su 2117 detenuti, 489 sono stranieri

jp comunicazioni gestione social 2023

Carceri sarde sovraffollate, solo 3 su 10

I dati diffusi il 30 settembre 2023 dal Ministero della Giustizia vede solo 3 carceri sovraffollate.

Il sovraffollamento più evidente è quello di Uta -“Scalas” dove ci sono 589 detenuti rispetto a 561 posti letto (111 stranieri e 24 donne).

La situazione è al limite a Sassari-Bancali dove ci sono 456 detenuti rispetto a 454 posti letto (116 stranieri e 17 donne).

Anche a Tempio-Nuchis con 178 reclusi, tutti in alta sicurezza, per 170 posti. 

Regolamentare risulta la situazione in tutti gli altri 7 istituti. La capienza totale è di 2616 e i detenuti sono 2117.

Il dato realmente preoccupante è la percentuale di stranieri. Infatti, su 2117 detenuti, gli stranieri sono 489, che corrisponde al 23% della popolazione carceraria, un numero impressionante, visto e considerato che, la popolazione straniera in Sardegna corrisponde al 3% del totale.

Analizzando la provenienza degli stranieri delle carceri sarde spicca tre nazionalità :

  • Marocco (87 detenuti)
  • Nigeria (62 detenuti)
  • Tunisia (42 detenuti)

Queste 3 nazionalità di provenienza, su 58 totali,  rappresentano il 40% dei detenuti stranieri in Sardegna.

Analizzando questi dati, è molto semplice trarre una conclusione, che molto spesso viene tenuta nascosta, come nascondersi dietro un dito per paura di essere etichettati come razzisti, ma è chiaro e lampante, che, sempre leggendo i dati ufficiali del Ministero della Giustizia, la popolazione straniera, in proporzione, ha una maggiore tendenza a delinquere rispetto ai sardi.

A voi l’ultima riflessione: la vera emergenza qual’è?

Il sovraffollamento, o la percentuale impressionante di delinquenza straniera?

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

Scopri la sardegna

Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Le piscine naturali “Is Caddaias” tra Gadoni e Seulo
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Museo del mattoncino Karalisbrick, la magia dei Lego a Cagliari
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Faro Mangiabarche, le origini del nome
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Sa Trona, incredibile monumento naturale a Escalaplano
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Parco Beranu Froriu, il giardino di Turri e la magia dei tulipani in Sardegna
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
Sella del Diavolo: le 2 leggende sulle origini del nome
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
A Norbello un museo e un parco dedicati al fumetto
L’isolotto dei fichi d’India, un  mini paradiso nel golfo di arzachena
L’isolotto dei fichi d’India, un mini paradiso nel golfo di arzachena
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La leggenda della “Billellera” la fontana di Sorso che rende pazzi
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
La cascata di Capo Nieddu, un tuffo di 40 metri direttamente sul mare
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Nuraghe “Nuracale”, uno dei più imponenti del Montiferru
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Duomo di Oristano, la cattedrale più grande di tutta la Sardegna
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Su Crastu de Santu Eliseu, la domus de janas che fu anche una chiesa
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
Parco di Villascema, la valle dei ciliegi di Villacidro
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *