Martina Smeraldi
Condividi con i tuoi amici

Originaria di Cagliari, la sarda è la nuova star del mondo a luci rosse

jp comunicazioni gestione social 2023

Martina Smeraldi, da studentessa all’Università di Cagliari a premio Oscar del Porno

Nata a Cagliari il 6 dicembre 1999, Alessandra (nome all’anagrafe) è una splendida ragazza di 161 cm che inizia la sua carriera come attrice porno a soli 19 anni. Mentre studia all’Università di Cagliari, lavora, ma non i soliti lavori che fanno gli studenti universitari per mantenersi gli studi, lei è una attrice di film hard, una scelta che “rifarei altre mille volte”.

Martina Smeraldi ama mettersi in mostra, fin da giovanissima, è proprio grazie al suo essere esibizionista che ha deciso di intraprendere questo lavoro.

La sua famiglia non ha accettato la sua scelta di vita, i rapporti con il padre si sono interrotti nel momento in cui ha preso la decisione di lavorare nell’industria del cinema hard, che, secondo quanto raccontato da Martina, non le rivolgerebbe più la parola.

Il padre non riesce ad accettare la scelta della figlia. E’ la stessa Martina convinta che comunque prima o poi gli passerà e tornerà a volerle bene e a parlarle come prima, nonostante tutto.

“Mio papà non mi parla, ma gli passerà. Non deve essere facile per loro accettare che l’unica figlia si cimenti in un mestiere come questo. Ma è ciò che voglio e non possono farci nulla.”

La madre invece, pur non approvando quello che fa, ha comunque accettato per amore della figlia la sua decisione di diventare attrice di film per adulti.

Martina Smerladi recentemente ha dichiarato in una intervista che i guadagni sono sicuramente più bassi rispetto alle aspettative della gente che non è del settore. “Ma io lo faccio unicamente perché mi piace e mi rende felice. Rispetto a questo il discorso economico passa in secondo piano”.

Molto attiva sui social network, può contare diverse fanpage che radunano i fan più appassionati.

Il rapporto con Rocco Siffredi e l’Oscar del Porno nel 2023 

Gli AVN Awards, i cosiddetti Oscar a luci rosse, si tengono ormai da diversi anni e premiano ogni volta i migliori attori nelle categorie più svariate.

Con oltre 100 sezioni, questi premi vengono riconosciuti a livello internazionale e quello degli Awards è un avvenimento seguito da moltissimi fan. Di volta in volta sono moltissimi coloro che arrivano da tutto il mondo per assistere alle premiazioni, pagando un biglietto che va dai 60 dollari per l’ingresso standard ai 295 per il VIP Ticket.

Rocco Siffredi è senza ombra di dubbio uno dei volti più noti all’interno dell’industria pornografica italiana. Attore, regista e coach, l’attore italiano è diventato con il tempo un vero e proprio personaggio.

Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti ottenuti nell’arco della sua carriera, Siffredi ha sdoganato in parte il mondo del cinema a luci rosse in Italia e all’estero. A lui si deve la scoperta di uno dei maggiori talenti del settore, proprio Martina Smeraldi.

A scoprirla è stato proprio il “Rocco nazionale”, che ha portato la Smeraldi a diventare una vera e propria star, fino ad arrivare al Premio oscar, protagonista infatti di “Rocco’s Double Trouble”, premiato per la miglior scena di sesso di gruppo internazionale.

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

Scopri la sardegna

Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Palmavera, il complesso nuragico ad Alghero
Palmavera, il complesso nuragico ad Alghero
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Il Tempio di monte d’Accoddi, un simil-ziqqurat unico in Europa
Il Tempio di monte d’Accoddi, un simil-ziqqurat unico in Europa
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Fonte Sacra Su Lumarzu, testimonianze della civiltà nuragica
Fonte Sacra Su Lumarzu, testimonianze della civiltà nuragica
Il Museo del Banditismo di Aggius, 4 sale per un’imperdibile viaggio nel passato
Il Museo del Banditismo di Aggius, 4 sale per un’imperdibile viaggio nel passato
Burgos in Sardegna e la sua gemella spagnola
Burgos in Sardegna e la sua gemella spagnola
La sorgente sottomarina di Cala Mariolu
La sorgente sottomarina di Cala Mariolu
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
Torre dei Dieci Cavalli a Muravera, lo storico baluardo
Torre dei Dieci Cavalli a Muravera, lo storico baluardo
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Il lago di Baratz, custode di un’antica città perduta
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
Monte Lora – 3 leggende su “La Dormiente” del Sarrabus
La città più antica d’Italia è Sulky, in Sardegna
La città più antica d’Italia è Sulky, in Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *