Ogliastra: Danni all'ambiente per nuova SS 125, sono 5 gli indagati

Un lotto della nuova SS 125 Tortolì-Tertenia

Un lotto della nuova statale 125 Tortolì-Tertenia, in Ogliastra, quattro persone e una società sono finite sotto inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Lanusei perché avrebbero tagliato alberi, distrutto vegetazione, sbancato un terreno e danneggiato uno stagno sottoposto a vincolo senza avere alcuna autorizzazione.

A scoprirlo, nel corso di una maxi ispezione presso tutto il cantiere e nelle ditte cui sono affidati i lavori, sono stati i carabinieri della stazione di Tortolì e della compagnia di Lanusei, insieme ai colleghi della compagnia di Jerzu, del Nucleo operativo ecologico, del Nucleo Tutela patrimonio, insieme ai militari delle Fiamme gialle di Tortolì-Arbatax e con il personale dell’Agenzia regionale per protezione dell’Ambiente.

Durante l’ispezione sono stati eseguiti campionamenti di diversi terreni e sono stati sequestrati materiale informatico e documenti. Secondo quanto accertato dai militari, Ii terreno rimosso, costituito da materiale di risulta proveniente dal dragaggio dello stagno, veniva trasportato in due siti e successivamente immesso nel ciclo produttivo del calcestruzzo che poi veniva fornito ed impiegato presso il cantiere dei lavori di completamento e costruzione del tratto Tertenia-Lanusei della nuova strada statale 125.

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

vigilanza tiger 940 × 788 px

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.