emergenza sangue autoemoteca

Emergenza sangue Sardegna, Nieddu: "Fondamentale che il segnale parta dalle istituzioni"

La Sardegna si trova in piena emergenza sangue, a risentire pesantemente della gravissima carenza, sono sopratutto i pazienti talassemici che necessitano di terapia trasfusionale.

L’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, con la collaborazione dell’Avis provinciale di Cagliari e il Centro regionale sangue (Crs), ha promosso e organizzato una giornata di raccolta sangue straordinaria che vedrà, nella mattinata di domani 19 luglio dalle 8 alle 12, la presenza di un’autoemoteca in Consiglio regionale in occasione della seduta in programma.

“Sarà un’occasione per coinvolgere i politici regionali – dichiara Nieddu – ma in generale chiunque volesse partecipare e dare il proprio contributo“.

“Io stesso domani donerò il sangue – continua – la Sardegna sta attraversando un momento particolarmente difficile per la carenza di sangue. Questa iniziativa, oltre a essere utile, vuole dare un segnale per tutti e ritengo che sia fondamentale che questo segnale parta proprio dalle istituzioni”.

“Donare il sangue è un gesto d’altruismo e solidarietà che può salvare la vita delle persone. In questo momento, in modo particolare, il nostro sistema sanitario ha bisogno di aumentare le proprie scorte di sangue per dare risposte a tutte le persone che soffrono a causa di patologie che necessitano di trasfusioni e all’attività chirurgica. La risposta a questa emergenza richiede la partecipazione di chiunque possa donare rivolgendosi alle associazioni e ai centri di raccolta di tutta l’Isola” – conclude l’esponente della Giunta.

fresca voglia Cagliari

Grazie per aver letto il nostro articolo, resta sempre aggiornato, non perderti le ultime notizie.

Seguici anche su…

BANNER 1.1 N.S.
Un pensiero su “Emergenza sangue – Nieddu organizza raccolta straordinaria davanti a consiglio regionale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.