portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian cina

Zhao Lijian durissimo con la Nato

Nella giornata di oggi il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian ha tenuto la solita conferenza stampa.

Un giornalista ha posto una domanda: “abbiamo notato che durante la riunione dei ministri degli Esteri della NATO tenutasi il 6 e 7 aprile, il segretario generale, Stoltenberg ha accusato la Cina di “non essere disposta a condannare l’aggressione della Russia contro l’Ucraina” e ha anche affermato che “la pratica della Cina è mettere in discussione il diritto all’autodeterminazione degli Stati sovrani insieme alla Russia, ponendo una seria sfida alla NATO”. Stoltenberg ha affermato che lo “Strategic Concept Paper 2030” della NATO, per la prima volta, terrà conto degli interessi della Cina, delle sfide sistemiche alla sicurezza nazionale democratica poste dalla crescente influenza globale della Cina e dal suo perseguimento di “politiche coercitive”. Qual è la risposta della Cina a questo?”

Zhao Lijian ha affermato che per un periodo di tempo i capi della NATO hanno ignorato i fatti, hanno continuato a lanciare accuse infondate e attacchi diffamatori alla Cina. Insoddisfatti e risolutamente contrari, abbiamo presentato solenni dichiarazioni alla NATO in molte occasioni.

“Come prodotto della Guerra fredda e della più grande alleanza militare del mondo, la NATO ha aderito da tempo al suo concetto di sicurezza antiquato, si è impegnata in un confronto sul campo con il vecchio metodo della Guerra Fredda ed è diventata uno strumento per i singoli paesi per cercare l’egemonia”. Zhao Lijian ha sottolineato che la NATO continua a sostenere di essere un'”organizzazione difensiva”. “In effetti, crea costantemente scontri e incidenti. La NATO richiede agli altri paesi di rispettare le norme di base delle relazioni internazionali, ma lancia incautamente guerre contro paesi sovrani e li bombarda indiscriminatamente, provocando la morte e lo sfollamento di civili innocenti. La NATO è ovviamente un’organizzazione militare nel Nord Atlantico, ma negli ultimi anni è andata nella regione dell’Asia-Pacifico per mostrare la sua potenza e fomentare conflitti. La NATO continua a sfondare regioni e campi e sostiene una nuova Guerra Fredda di confronto di gruppo, a cui la comunità internazionale dovrebbe essere altamente vigile e fermamente contraria.

Zhao Lijian ha sottolineato che la Cina è sempre stata un costruttore di pace mondiale, un contributo allo sviluppo globale e un difensore dell’ordine internazionale, e seguirà fermamente il percorso dello sviluppo pacifico. Lo sviluppo della Cina è un’opportunità per il mondo intero, non una minaccia per nessuno. La NATO dovrebbe smettere immediatamente di diffondere menzogne ​​e osservazioni provocatorie contro la Cina e abbandonare l’approccio conflittuale che traccia linee ideologiche. La NATO ha già incasinato l’Europa, la deve smetter di provare a rovinare l’Asia e il mondo intero.

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

termoimpianti srls tortolì
BANNER NotizieSarde insieme a te
CLICCA SUL BANNER E CONTATTACI COMPILANDO IL MODULO OPPURE INVIANDO UNA MAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *