russi in sardegna

Il turismo dei russi in Sardegna da Pasqua a settembre

Non è ancora possibile calcolare l’entità dei danni che subirà il turismo sardo legato alla probabile, quasi scontata,  assenza in massa dei turisti russi in Sardegna nella stagione 2022. Il mercato russo in Sardegna vale 40 milioni solo per l’alberghiero, altri 40 milioni in ristorazione, ormeggi, regali e fiori.

Le sanzioni inflitte dall’Italia ai magnati russi, difficilmente potranno garantire le entrate registrate nelle stagioni passate. In Sardegna è stata congelata dalla Guardia di Finanza la villa di Usmanov, il magnate russo che da 30 anni frequenta l’Isola, in particolare Arzachena, che nel 2020 aveva dimostrato l’amore per la Sardegna, aiutando le istituzioni con importanti donazioni, utili per affrontare l’emergenza covid.

Oltre ad Usmanov, ogni anno, sono circa 220 mila i russi che scelgono come destinazione vacanziera la Sardegna, “Ed è chiaro che si tratta di turisti che spendono tantissimo” ha sottolineato Paolo Manca di Federalberghi, intervistato da Ansa, “Dobbiamo iniziare a ragionare sul fatto che ci sarà un ridimensionamento nella misura di diversi milioni” conclude Manca.

Unisciti al nostro canale Telegram – Entra

pizzeria i portici olbia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.