Lanusei

Lanusei: Grave carenza di personale al punto nascita, mamme in trasferta per partorire

Oltre 70 donne da inizio anno, hanno scelto di non partorire all’ospedale di Lanusei Nostra Signora della Mercede.

Il motivo? Il rischio di essere separate dai loro bimbi durante i giorni di ricovero dopo il parto.

A Lanusei, a causa della gravissima carenza di personale non è garantita nemmeno l’apertura continuativa del punto nascita, e così le neo mamme rischiano di essere separate dai loro bimbi se partoriscono nei “giorni sbagliati”.

Come è accaduto circa una settimana fa, quando una donna dopo un parto d’emergenza è rimasta ricoverata in reparto al ‘Nostra Signora della Mercede’, mentre la piccola è stata trasferita a Nuoro. 

Questi sono i motivi che hanno spinto così tante donne, a scegliere di partorire negli ospedali di Cagliari e Nuoro.

Nonostante le diverse manifestazioni guidate dal Sindaco di Lanusei, Davide Burchi, e sindacati, attualmente all’orizzonte non sembra intravedersi nessuna soluzione per questo gravissimo problema.

“Non chiediamo alla Regione reparti di altissima specializzazione – dichiara Michele Muggianu, segretario della Cisl Ogliastra – ma almeno i servizi di base che permettano di non morire solo perché si è nati a troppe curve dal primo ospedale utile”.

Grazie per aver letto il nostro articolo, resta sempre aggiornato, non perderti le ultime notizie.

Seguici anche su…

 
idrotermogas nuoro
BANNER NotizieSarde insieme a te
CLICCA SUL BANNER E CONTATTACI COMPILANDO IL MODULO OPPURE INVIANDO UNA MAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *