20enne aggredita

La 20enne aggredita minacciata sui social dopo l'aggressione

Un brutale pestaggio subito da una studentessa 20enne aggredita da 3 ragazze la sera del 9 febbraio scorso a Cagliari, in Piazza Matteotti.

Secondo le ricostruzioni fatte dalla Squadra Mobile, la lite sarebbe scaturita per futili motivi, legati alla gelosia nei confronti della 20enne.

Tutto sarebbe successo in seguito agli apprezzamenti rivolti alla 20enne aggredita, da un ragazzo, a cui una delle 3 sarebbe stata interessata.

La ragazza avrebbe tentato un approccio con il ragazzo, ma lui l’avrebbe respinta, rivolgendo le sue attenzioni e alcuni complimenti verso la 20enne aggredita.

Questo è bastato a scatenare l’ira delle 3, in particolare della ragazza respinta, che rivolgendosi alla studentessa avrebbe detto: “Sei una debole, fai la brava sennò ti ammazzo”.

Pochi attimi dopo è scattata l’aggressione, le 3 si sono scagliate in gruppo contro la 20enne, afferrandola per i capelli e trascinandola a terra, aggredendola con calci alla testa e all’addome.

Diverse persone e passanti presenti sul posto, avrebbero assistito all’aggressione, ma nessuno è intervenuto o ha chiamato il 113.

Ha dovuto cavarsela da sola la 20enne aggredita, che con coraggio ha denunciato alla Polizia quanto accaduto.

La giovane studentessa dopo il pestaggio, si è recata al Pronto Soccorso dell’ospedale “Brotzu”, dove i medici hanno riscontrato una contusione cranica e alla mandibola, con una prognosi di 10 giorni.

La ragazza nei giorni successivi all’aggressione, sarebbe stata insultata e minacciata anche attraverso i social.

Per le 3 ragazze, due minorenni di 16 anni e una 21enne protagoniste dell’aggressione, è scattata la denuncia, e dovranno rispondere di lesioni aggravate e di minacce gravi.

fresca voglia Cagliari

Grazie per aver letto il nostro articolo, resta sempre aggiornato, non perderti le ultime notizie.

Seguici anche su…

BANNER NotizieSarde insieme a te
CLICCA SUL BANNER E CONTATTACI COMPILANDO IL MODULO OPPURE INVIANDO UNA MAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.