sassari

Sassari - A scatenare l'aggressione forse un raptus omicida

E’ accaduto all’alba di questa mattina intorno alle 4.30 circa a Santa Maria Coghinas (Sassari).

Secondo le prime ricostruzioni, Alberto Picci, 47enne originario di Cagliari, si sarebbe svegliato in stato confusionale aggredendo i genitori. L’uomo ha colpito con una fiocina e un coltello il padre, Giuseppe Picci, 68 anni, cagliaritano, per poi scagliarsi contro la madre, Maria Giovanna Drago, 67 anni, originaria della provincia di Ragusa, colpendola con lo stesso coltello, o con delle forbici.

L’agghiacciante vicenda si è svolta nella casa all’interno del “Residence Casteldoria”, dove da qualche hanno vivono i 2 coniugi, genitori del 47enne, arrivato solo pochi mesi fa.

All’arrivo dei soccorsi del 118, Giuseppe Picci era privo di sensi, mentre la moglie era cosciente. I coniugi sono stati immediatamente trasferiti in codice rosso all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari dove sono ora ricoverati in condizioni molto gravi.

Il 47enne responsabile del duplice tentato omicidio, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Valledoria e condotto in caserma dove è stato interrogato, successivamente sarà trasferito nel carcere di Bancali, a Sassari.

Nuraghe sassari

Grazie per aver letto il nostro articolo, resta sempre aggiornato, non perderti le ultime notizie.

Seguici anche su…

BANNER NotizieSarde insieme a te
CLICCA SUL BANNER E CONTATTACI COMPILANDO IL MODULO OPPURE INVIANDO UNA MAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.