Cagliari torna in serie A, le pagelle dei protagonisti
Condividi con i tuoi amici

Le pagelle della stagione leggendaria

jp comunicazioni sardegna

Il Cagliari torna in serie A, tutti promossi 

Una partita leggendaria quella disputata ieri a Bari, una vittoria all’ultimo minuto che chiude una stagione da incorniciare per i rossoblù.

Tutti promossi, ci mancherebbe, vediamo nel dettaglio le pagelle 22/23 dei rossoblù:

Lapadula: voto 10

Capocannoniere e miglior giocatore della serie B, 25 gol totali, è tornato il “killer di Pescara”, una stagione da incorniciare, un vero trascinatore. Pronto per la sfida alla serie A con la maglia rossoblù.

Makoumbou: voto 9,5

Le doti tecniche si sono viste da subito, inizialmente troppo lezioso, con l’arrivo di Ranieri, il congolese è salito in cattedra, sfoggiando giocate deliziose e dimostrando una freddezza glaciale, un mix tra Pogba e Anguissa. Qualche gol in più per renderlo un centrocampista completo, giocatore di altissimo livello, un vero MAGOmbou.

Nandez: voto 9,5

Da 4 stagioni per i giornalisti è sempre con le valigie pronte, in partenza verso altri club. Ogni anno dimostra di avere la maglia stampata sul petto, la sua grinta manda in estasi i tifosi sardi, è un tornado che si scaglia contro qualsiasi avversario, un vero guerriero nuragico. Quest’anno zero gol, 6 assist d’oro e tanti, tanti km percorsi.

Radunovic: voto 9,0

La consacrazione, è pronto per la serie A. Una sicurezza tra i pali, perfetto nelle uscite e plastico nelle parate. In diverse partite ha chiuso la porta con il lucchetto.

Zappa: voto 7,5

Dopo la stagione della retrocessione lui è rimasto. Si è guadagnato la fiducia dei tifosi e dell’allenatore, ha sudato e si è dannato su quella fascia, si è trasformato in “bomber”, segnando 3 reti da rapace d’aria. E’ suo il cross d’oro, che regala il ritorno in serie A ai rossoblù.

Pavoletti: voto 10,0

Tanti infortuni hanno condizionato la stagione del centravanti, quando viene chiamato in causa dà sempre il massimo, 7 gol in stagione, uno di questi pesa come una montagna e rimarrà nella storia del Cagliari. Grazie Pavoloso.

Luvumbo: voto 7,5

“Piacere Luvumbo Zito“, 21 anni, bravo ragazzo, simpatico, di un’umiltà unica. Questo giocatore ha una forza incredibile nelle gambe, crescerà, migliorerà e diventerà un campione. Eroe nella partita contro il Parma, doppietta e rigore procurato, un pezzo dei playoff è suo.

Solo 5 gol totali, con l’aiuto di Ranieri verrà fuori molto presto. 

Dossena: voto 9,5

Pilastro della difesa sarda, piace da impazzire, ha fisico, tempismo e sicurezza, con Altare può formare una coppia incredibile. Incedibile.

Altare: voto 7,5

Altare è un patrimonio, anche lui, come Dossena, ha tutte le qualità per diventare un grande difensore. Questa stagione ha commesso qualche errore di troppo, ma anche tante partite da incorniciare. Il Cagliari deve puntare su di lui. Incedibile.

Azzi: voto 7,5

Piacevole sorpresa, si è presentato segnando all’esordio, si trova a suo agio sulla fascia sinistra, facilità di corsa impressionante, destro sinistro, cross o tiro. Solo metà stagione, ma assolutamente prezioso.

Deiola: voto 8

Ha fisico e gamba, è forte negli inserimenti e ci mette sempre il cuore, a lui si chiede sempre qualcosa in più degli altri e ogni tanto si concede qualche errore di troppo. Da te vogliamo il massimo. Forza.

Mancosu: voto 9,5

Lui è il “genio”della squadra sarda, dal suo piede partono sempre azioni insidiose, peccato per i problemi fisici.

Si ricorderà per anni il gol da metà campo contro il Perugia, classe cristallina.

Goldaniga: voto 7,5

Prezioso per il reparto difensivo, ha esperienza e tempi giusti, giocatore importante anche per la serie A.

Rog: voto 7,0

Un 7 di fiducia, Marko é stato molto sfortunato nelle ultime due stagioni, può e deve fare la differenza in mezzo al campo, in serie A servirà il miglior Rog.

Obert: voto 7,5

Giovane di belle speranze, non un giocatore appariscente, fa il suo dovere e ha grandi margini di miglioramento.

Kourfalidis, : voto 6,5

Quando entra in campo si vedono buone giocate, nei movimenti ricorda tanto Barella. Ha i numeri e lo dimostrerà.

Di Pardo: voto 7,0

Ha dimostrato di essere un giocatore interessante, quando è stato chiamato in causa si è lanciato sulla corsia di destra senza paura, gamba e buoni palloni al centro, bravo Alessandro.

Prelec: voto 6,5

Malgrado qualche limpida occasione sotto porta, non è mai riuscito a buttarla dentro, peccato. Tanto lavoro oscuro e prezioso da non sembrare nemmeno una punta. Ranieri lo conosce bene, avrà tutto il tempo per “coltivarlo”.

Viola: voto 6,5

Piede sinistro educato e qualità da vendere, è sempre un piacere ammirarlo mentre gioca a pallone. 

Lella: voto 6,5

Ha dimostrato grandi potenzialità, con Ranieri ha iniziato a giocare qualche partita, sempre utile alla causa, può fare molto di più.

Millico, Aresti, Capradossi, Falco, Barreca: voto 6,0

Poco minutaggio. Quando sono chiamati in causa fanno tutti la loro parte, membri di un gruppo eccezionale, artefici di un’impresa epica. 

Ranieri: voto 10

Senza dubbio la chiave di questa promozione.

Non solo raggiunge una promozione incredibile sul campo, costruisce qualcosa di magico attorno al gruppo: entusiasmo, ottimismo e amore per la squadra, sembra nascere una nuova era rossoblù. 

I tifosi inizieranno a sognare in grande? Se mister Ranieri è riuscito nella straordinaria impresa con il Leicester, perché non sognare un nuovo scudetto rossoblù?

Unisciti al nostro nuovo canale Telegram – Entra 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *