SASSARI La tratta di esseri umani passa anche dalla Sardegna

Il PM chiede pesanti condanne per la gang di presunti trafficanti nigeriani

La Direzione distrettuale antimafia di Cagliari, ha ricostruito fatti avvenuti in Nigeria, Libia e poi in Sardegna, Sicilia e Piemonte sino alla primavera del 2017, nello stesso anno i Carabinieri arrestarono i presunti trafficanti nigeriani.

Le vittime, decine di ragazze nigeriane arrivate nei centri di accoglienza dell’Isola, venivano picchiate e stuprate, per essere avviate alla prostituzione.

I loro presunti aguzzini, le prendevano in consegna una volta arrivate nei centri di accoglienza di Porto Torres, Fluminimaggiore e Iglesias.

A Sassari invece, dove l’organizzazione di trafficanti di esseri umani che aveva il suo quartiere generale, venivano organizzati i viaggi delle ragazze, che poi si trovavano costrette a prostituirsi nel nord Italia.

La pm, ha chiesto pesanti condanne per tutti i presunti componenti della banda.

Il processo è quello che si celebra davanti alla Corte di Assise di Sassari.

Il magistrato ha chiesto 22 anni di carcere per V. G. e V. E., 18 anni di reclusione per P. O. e S.I. e 15 anni per A. E. e J. I.I legali dei personaggi chiave della vicenda, parleranno nelle prossime udienze.

POWERED BY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.