serafino piludu siurgus donigala

Un grazie ai nostri lettori

Due giorni fa, abbiamo lanciato un appello per trovare i discendenti di Serafino Piludu, militare sardo, nato a Siurgus Donigala, reduce di Russia durante la Seconda guerra mondiale. Roberto Venturini del gruppo degli Alpini di Rivignano Teor , ha contattato la nostra redazione per lanciare un appello e ritrovare i discendenti di Serafino. Grazie ai nostri lettori che hanno condiviso gli appelli nel gruppo social “Siurgus Donigala per unire i suoi emigrati, amici e familiari”, siamo stati contattati dalla nipote e dalle pronipoti proprio di Siurgus Donigala, Martina e Agnese, che, con grande emozione, parlano di zio Serafino, come “un uomo dal cuore d’oro, un angelo sulla terra”, lo descrive così Agnese, e ancora raccontano della promessa fatta a Dio, “se riesco a uscire vivo, sano e salvo, torno in Sardegna e dedico tutta la mia vita al servizio del prossimo, ai poveri e ai malati”, e infatti così fece, come testimonia Martina.

Purtroppo Serafino è scomparso nel 2004 per un male incurabile, sarebbe felice di sapere, che un suo ricordo, dopo aver fatto il giro del Mondo, sia tornato tra le mani della sua famiglia, che lo ha tanto amato e ancora lo ricorda con grande amore.

Il piastrino del soldato Piludu e’ stato recuperato in Russia a Certkovo nel 2021 dal gruppo Facebook di ricerca ARMIR IL RITORNO DALL’OBLIO.

Nei prossimi giorni Roberto Venturini e Enia Accettura (Fondatrice del gruppo Armir) organizzeranno la consegna della targhetta di Serafino, un caloroso ringraziamento alle persone come loro, che con piccoli grandi gesti regalano felicità e emozioni a tante famiglie.

Nei prossimi giorni vi racconteremo la vita di Serafino e la storia della targhetta rinvenuta in Russia.

coeba oristano
2 pensiero su “Trovati i discendenti di Serafino Piludu, “aveva un cuore d’oro””
    1. La ringraziamo per la segnalazione, il nome corretto è Piludu Serafino, come da titolo.
      Ci scusiamo per l’errore di battitura, abbiamo corretto il nome all’interno dell’articolo.
      cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.