grotta dei colombi, la leggenda del fantasma di Dais
Condividi con i tuoi amici

La Grotta dei colombi, bellezza naturalistica, e luogo di antiche leggende

Ristorante da Paolo cagliari

la Grotta dei Colombi, è un’insenatura naturale accessibile esclusivamente via mare, che si trova poco lontano dalla più conosciuta Sella del Diavolo, e dalla spiaggia di Cala Fighera.

Le origini del nome derivano dal fatto che, all’interno della grotta nidificano i colombi, per questo motivo era assiduamente frequentata dai pescatori della zona, e in particolar modo dai cacciatori, che andavano a catturare i volatili. Inoltre, il guano prodotto dagli uccelli prelevato dal pavimento della grotta, in passato veniva utilizzato come concime.

La Grotta dei colombi, è stato spesso un luogo che ha visto la morte come protagonista, infatti fin dalla metà del 600, per molti anni è stata utilizzata come luogo di sepoltura per i malati di peste.

La leggenda che riguarda questa grotta, narra del fantasma di Dais, un uomo di cui si conosce solo il cognome ma che fu protagonista attivo durante gli anni della rivoluzione tra il 1794 – 1796.

Dais in sostanza fu accusato dell’uccisione dei Cavalieri Girolamo Pitzolo e Gavino Palliaccio, e che per questo motivo subì la vendetta pagandola con la morte.

Esistono diverse teorie sulla morte di Dais, e una di queste lo vede assassinato proprio all’interno della grotta. Dais infatti si recava spesso nella grotta a caccia di colombi, e si dice che sarebbe stato ucciso proprio durante una delle sue battuta di caccia. Dopo averlo sorpreso nella grotta, i suoi carnefici, lo avrebbero aggredito e pestato a sangue, per poi legarlo ad uno scoglio a pochi passi dall’ingresso della grotta, lasciandolo al suo destino, dove incontrò la morte per annegamento a causa dell’alta marea.

L’altra versione è quella che sostiene che il Dais, sia stato attirato nella grotta dove fu brutalmente ucciso e il suo corpo abbandonato all’interno della grotta.

Un’altra teoria invece cambia totalmente la carte in tavola, in quanto dice che Dais morì durante il suo trasporto presso la prigione della Torre di San Pancrazio, in seguito all’omicidio di cui fu accusato.

Quel che è certo è che, fin dai primi del 800, si narra di una leggenda, di cui Dais sarebbe il protagonista.

La leggenda narra che il fantasma di Dais, infesti la Grotta dei colombi. Molti raccontano o hanno raccontato, che all’interno della grotta riecheggino delle grida disumane d’aiuto accompagnate da gelide folate di vento. A causa di questi racconti, per molto tempo, pescatori e cacciatori, ma anche semplici curiosi, non si sono più addentrati nella Grotta dei colombi, temendo la presenza del fantasma di Dais.

Oggi la leggenda è un pò caduta nel dimenticatoio, e questo luogo dalla bellezza disarmante, è tornato ad essere meta di visitatori e pescatori.

la grotta dei colombi e la leggenda del fantasma di Dais
Ingresso della Grotta dei colombi

Scopri la sardegna

La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
Grotta Taquisara a Gairo Sant’Elena, un luogo unico
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
“Un Bosco da Fiaba” e il gufo di legno a Monte Arci
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
Pompu, il posto più lontano da qualsiasi luogo
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Palmavera, il complesso nuragico ad Alghero
Palmavera, il complesso nuragico ad Alghero
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
Cane malu, la bellezza disarmante della piscina naturale di Bosa
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Il Tempio di monte d’Accoddi, un simil-ziqqurat unico in Europa
Il Tempio di monte d’Accoddi, un simil-ziqqurat unico in Europa
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Sa Conca Isteddata, a Irgoli la magia del cielo visto dalla pietra
Fonte Sacra Su Lumarzu, testimonianze della civiltà nuragica
Fonte Sacra Su Lumarzu, testimonianze della civiltà nuragica
Il Museo del Banditismo di Aggius, 4 sale per un’imperdibile viaggio nel passato
Il Museo del Banditismo di Aggius, 4 sale per un’imperdibile viaggio nel passato
Burgos in Sardegna e la sua gemella spagnola
Burgos in Sardegna e la sua gemella spagnola
La sorgente sottomarina di Cala Mariolu
La sorgente sottomarina di Cala Mariolu
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
La casa sull’albero di Allai, una vera chicca da scoprire in Sardegna
Torre dei Dieci Cavalli a Muravera, lo storico baluardo
Torre dei Dieci Cavalli a Muravera, lo storico baluardo
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci
Il “Cimitero degli inglesi” a Golfo Aranci

curiosità

La leggenda sarda de “Sa Giobiana”, la vecchina temuta dalle tessitrici
La leggenda sarda de “Sa Giobiana”, la vecchina temuta dalle tessitrici
La cingomma in Sardegna, e tutti gli altri nomi del chewing gum
La cingomma in Sardegna, e tutti gli altri nomi del chewing gum
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
La Casa della Contessa, la leggenda della villa abbandonata di Costa Rei
“E tui, fill’e chini sesi?”, te l’hanno mai detto?
“E tui, fill’e chini sesi?”, te l’hanno mai detto?
Il fondatore del Cagliari calcio? Un siciliano nel 1920
Il fondatore del Cagliari calcio? Un siciliano nel 1920
La Bardunfula, nei cortili sardi non gira più
La Bardunfula, nei cortili sardi non gira più
Su Zichi, alla scoperta del pane tipico di Bonorva
Su Zichi, alla scoperta del pane tipico di Bonorva
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
La roccia dell’elefante a Castelsardo, un capolavoro tra storia e natura
Arbatax in gara per il titolo di Borgo dei Borghi 2024
Arbatax in gara per il titolo di Borgo dei Borghi 2024
Su Pisitu aresti, il gatto selvatico sardo raro e bellissimo
Su Pisitu aresti, il gatto selvatico sardo raro e bellissimo
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
Culter – A Pattada il museo internazionale del coltello
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La cascata di San Valentino a Sadali, il paese degli innamorati
La leggenda sarda di San Valentino “Su Para e Sa Mongia”
La leggenda sarda di San Valentino “Su Para e Sa Mongia”
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
La leggenda sarda di Marti Perra, il felino guardiano del Martedì Grasso
Il Quercino sardo, piccolo roditore endemico della Sardegna
Il Quercino sardo, piccolo roditore endemico della Sardegna
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
La maledizione di Rebeccu, il paese fantasma
In Sardegna, la bellezza spontanea dell’Orchidea Aresti
In Sardegna, la bellezza spontanea dell’Orchidea Aresti
I Tenores di Bitti a Sanremo, stasera il canto a tenore sardo sul palco dell’Ariston
I Tenores di Bitti a Sanremo, stasera il canto a tenore sardo sul palco dell’Ariston
Il Ragno Nuragico, scoperto 10 anni fa e finora avvistato solo in Sardegna
Il Ragno Nuragico, scoperto 10 anni fa e finora avvistato solo in Sardegna
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico
Grotta Corbeddu, custode dei segreti dell’uomo sardo preistorico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *